Home » The Walking Dead » The Walking Dead 8: i produttori promettono una tonnelata d’azione nella première

“The Walking Dead 8” è già in lavorazione; a rendere ancora più atteso l’episodio première della nuova stagione è il fatto che si tratta dell’episodio numero 100 che sia  Andrew Lincoln che Scott M.Gimple hanno definito come il più eccitante mai girato per la serie.

Andrew Lincoln as Rick Grimes, Chandler Riggs as Carl Grimes, Jeffrey Dean Morgan as Negan - The Walking Dead _ Season 7, Episode 16 - Photo Credit: Gene Page/AMC

Cosa sta succedendo sul set dove sono appena iniziate le riprese dell’attesissima “The Walking Dead 8”? Entertainment Weekly ha intervistato telefonicamente con la  co-produttrice  Denise Huth per capire cosa significa per la serie essere arrivata al traguardo dei 100 episodi e, come questo comporterà cambiamenti e un aumento d’azione per la prossima stagione.

ENTERTAINMENT  WEEKLY: tutti voi state girando l’episodio 100. Sei stata presente sul set fin dall’inizio. Cosa significa questo traguardo per te e tutto il team? 

DENISE HUTH: In un certo senso è davvero surreale. Nessuno di noi quando abbiamo iniziato avrebbe mai immaginato di arrivare a 100 episodi. Sembrava un obbiettivo così lontano che in quel momento era davvero difficile contemplare; in quel momento desideravamo solo poter girare una seconda stagione. Siamo cresciuti assieme allo spettacolo che ogni anno è diventato sempre più grande. Come sta succedendo anche quest’anno. E quando sei al centesimo episodio è come se fossi sulla vetta di una montagna: puoi sentirti stanco oppure improvvisamente realizzare che c’è tutta una nuova energia che ti spinge ad andare avanti e a dare ancora il meglio di te.

ENTERTAINMENT  WEEKLY: quando è successo che uno di voi ha fatto i conti e ha capito che il centesimo episodio sarebbe stato la première di “The Walking Dead 8”? 

DENISE HUTH: Penso, se non ricordo male, che sia stato durante la sesta stagione che abbiamo messo assieme i numeri e ci siamo accorti che l’episodio 100 sarebbe stata la première dell’ottava stagione. Non che questo cambi la narrazione  generale della storia. Anche se probabilmente Scott M. Gimple quando stava scrivendo l’episodio ci abbia messo un pò d’attenzione in più; certo è un caso strano del destino che coincida con l’inizio della guerra e della nuova stagione.

ENTERTAINMENT WEEKLY: Andrew Lincoln, Norman Reedus, Lennie James hanno dichiarato più volte di quanto fosse difficile girare la scorsa stagione perchè i personaggi erano tutti separati, depressi e dovevano affrontare questo nuovo nemico di nome Negan. Quanto è più divertente quello che dovete filmare adesso mentre ci troviamo nell’arco “All Out War” dei fumetti? 

DENISE HUTH: oh paragonare le due cose è come paragonare il giorno e la notte. Se ricordo come avevamo riniziato lo scorso anno e come sono invece tornati tutti eccitati per l’inizio di questa nuova stagione. Sarà un grande anno.  Questi episodi che stanno arrivando sono enormi e coinvolgenti. C’è un sacco di lavoro, è difficile come non mai. C’è un grande senso di eccitazione perchè i personaggi non sono nella parte più oscura di loro come lo scorso anno, in quel momento era difficile per loro e per noi…dovevamo attraversare tutto quel dolore per fare quello che faremo ora. Se questo che gireremo adesso fosse stato fatto all’episodio 3 o 4 della scorsa stagione non avrebbe avuto lo stesso impatto psicologico su tutti noi e voi che lo vedrete…bisognava attraversare il fango e il dolore prima.

C’è un’energia incredibile ora che gli attori sono tutti quanti sul set. Per alcuni di loro poi è la prima volta che lavorano assieme; è emozionante vederli interagire tra di loro e con i nuovi personaggi per cercare di superare questa nuova incredibile sfida che stanno condividendo. E’ un modo veramente eccitante per iniziare la stagione.

ENTERTAINMENT WEEKLY:  Siete preoccupati di seguire passo passo il fumetto? Non avete paura di sbagliare allontanandovi troppo per questi eventi che racconterete o addirittura di supearli?

DENISE HUTH: Non ho niente da dire al riguardo, mi fido di quello che ci racconteranno Scott e gli scrittori degli episodi. Credo però che Kirkman con il fumetto rimarrà sempre avanti alla serie, anche perchè Scott ama fare molte deviazioni. Abbiamo sempre una tabella di marcia da seguire delineata dal fumetto, ma Scott è abilissimo a introdurre cose come gli Scavengers che nel fumetto non esistono e ad integrarli nella storia di Robert Kirkman. Tutti mi chiedono sempre in che direzione sta andando la serie, ma Robert non è mai stato vicino a noi con gli eventi narrati nel fumetto quindi penso che ci sia ancora un bel pò di tempo prima che la serie lo raggiunga e corra il rischio di superarlo. Penso che questo pericolo sinceramente non ci sia.

ENTERTAINMENT WEEKLY: Non puoi ovviamente dirci cosa accadrà nella  première; ma puoi darci qualche aggettivo con cui descriverla ai fan che la vedranno? 

DENISE HUTH:  C’è davvero un sacco d’azione. E’ super eccitante penso che sarà davvero, davvero soddisfacente per tutti. Come fan dello spettacolo – ed io sono una fan accanita dello spettacolo- quando ho letto il copione della puntata ero tutta un ” Aww non vedo l’ora! Sarà grandiosa! “.Vale davvero la pena aspettare per arrivare a questo momento.

 

 

Per rimanere sempre aggiornati non dimenticate di cliccamre mi piace alle pagine Facebook: The Walking Dead lovers: “Rest in peace, now get up and go to war”,  Chandler Riggs Italia, The Walking Dead Italia SerieTv, The Walking Dead Ita,Caryl Italia ღ Richonne Italia,Andrew Lincoln Italy, » ,   »Katelyn Nacon Italia;    Series Generation ,  Le migliori frasi di Negan,  Il Regno di Ezekiel e Shiva, , Multifandom √

Commenta su Facebook!

AleStarkSnow

Anima folle dispersa in un mondo di finti santi.

Vedi tutti gli articoli