Quando esce La Casa di Carta 5? Ecco la data ufficiale

La Casa di Carta è la famosa serie spagnola basata su una serie di rapine rocambolesche, è arrivata ufficialmente alla 4° stagione ed ha rappresentato una delle produzioni di maggior successo degli ultimi anni: andata in onda sul canale spagnolo Antena 3, successivamente è stata acquistata dal colosso Netflix che ha ritrasmesso la prima stagione rimontata, diminuendo la durata degli episodi e dividendola così in due parti, mentre le 3 stagioni successive sono realizzate da Netflix, complice il grande successo della serie sulla piattaforma di streaming, che ha consolidato la produzione iberica, al punto che è il prodotto non in lingua inglese più seguito sulla piattaforma.

Trama

Álvaro Morte, che interpreta il personaggio noto come il Professore ha un piano ambizioso per arricchirsi: irrompere nella “zecca” spagnola, la Fábrica Nacional de Moneda y Timbre, stampare un numero considerevole di carta moneta e scappare con il bottino, con l’ausilio di una “banda” di criminali non scelti casualmente ma scelti in maniera minuziosa, che dovranno svolgere una preparazione di diversi mesi prima di mettere a segno la rapina che sarà solo la prima di una vera e propria serie.
Le storie personali dei protagonisti, che devono (almeno in teoria) non avere rapporti interpersonali con i “colleghi” al punto che viene proibito loro divulgare i loro veri nomi, utilizzando quelli di città esistenti, diventeranno parte integrante della storyline.

Quando esce la 5° stagione?

La 4° stagione è stata resa disponibile su Netflix dal 3 aprile 2020, e successivamente il produttore Alex Pina ha confermato la volontà di produrre una 5°, e ultima stagione che metterà la parola “fine” sul gruppo di rapinatori più famosi degli ultimi anni.
Le riprese hanno avuto inizio lo scorso agosto inizialmente a Nyhavn, l’antico porto di Copenaghen per poi spostarsi in Spagna e Portogallo. La pandemia ha probabilmente condizionato l’andamento della produzione che non ha ancora una data ufficiale vera e propria ma che dovrebbe concretizzarsi prima dell’estate 2021.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *