Annabel Scholey ci ha rilasciato un’intervista al Roma Fiction Fest in cui ha parlato della sua Contessina in “Medici”, dei suoi modelli tra cinema e teatro. La splendida attrice ha anche poi svelato di essere pronta a sposarsi il prossimo anno, mentre a breve la vedremo protagonista nella serie “Britannia”. Guardate la nostra video intervista esclusiva!

Qual è la differenza tra il pubblico in televisione rispetto al teatro? Puoi dirci qualcosa su Britannia?

“Penso che il mio lavoro in teatro mi abbia permesso di andare in televisone, per me non sarebbe stato possibile. La possibilità mi è stata a teatro di interpretare questi ruoli complessi. Sicuramente in Britannia dovevo essere coraggiosa. Poi c’è una grossa differenza: a teatro sei responsabile della tua performance e sei solo tu. In teatro puoi tirare fuori tutte le emozioni che vioi oppure tenerle per te. Le emozioni vanno raccolte e fatte uscire al momento giusto. Devi avere un cervello quasi diviso, ho lavorato molto in teatro e sono felicissima di lavorare sullo schermo”.

Hai detto di adorare l’Italia e l’Italia ha adorato la tua contessina con hashtag in trend topic, quanto c’è di tuo nel personaggio? Che ne pensi che Netflix distribuirà Medici nel mondo?

“Ti ringrazio tantissimo per quello che hai detto, sapere che il pubblico ama la Contessina è una grandissima gioia. La gente non sapeva chi fosse, non sanno neanche dove è sepolta persino agli Uffizi. È stato bellissimo potermi immergere in questa storia, poi io amo la storia e mi piace l’idea di immergermi nel passato, scoprire pezzi di storia, personaggi ed intepretarli. Quello che pensererà il resto del mondo de “I Medici” non mi interessa, è stato un grandissimo piacere che è piaciuta in Italia. È una vergogna che ancora non parlo la lingua. Ho messo tantissimo di me nella Contessina, anche se io ovviamente non sarei stata capace di perdonare mio marito. Il fatto che Netflix distribuisca i Medici per me è una grandissima gioia ”.

C’è qualche personaggio che avresti voluto interpretare? Quali sono i tuoi modelli per il cinema e il teatro?

“Tante sono le persone in realtà che potrei considerare come modelli, mentre parlavi mi è venuta in mente Marion Cotilliard quando ha interpretato Edith Piaf perché io canto e la sua capacità di trasformarsi in una donna vecchia è stata straordinaria. Qualunque cosa faccia mi colpisce, poi il fatto che sappia recitare in più lingue è sorprendente. Di recente ho visto “La Mia Africa” e che dire, Meryl Streep è lì in alto, fluttua, perché non è la bellezza classica, non è la bellezza sexy, o meglio lo è a modo suo ed è in grado di trasformarsi ed è la chiave. Io amo fare l’attrice per questo motivo, voglio interpretare ruoli completamente diversi. In palcoscenico non lo so, direi Billie Pieper che ho visto di recente ed è stata fantastica e coraggiosa. Non si preoccupa di apparire bella ma lascia vedere anche la parte grottesca, spingersi oltre i limiti per me è fondamentale”

Quando inizieranno le riprese della seconda stagione di Medici? Ci puoi raccontare qualcosa?

“Mi piacerebbe poterti dire che torneremo tutti, ma così non è perché la serie sta andando avanti e ha fatto un salto temporale spostandosi verso l’era di mio nipote. Ci potrebbero essere dei flashback come nel caso di Dustin, ma se ne sta ancora parlando. Mi piacerebbe tornare a recitare con Richard, ma non sono disposta ad interpretare una 96enne a 32 anni. Credo che le riprese inizieranno in primavera/estate”.

Com’è stato recitare in Medici e se si è instaurato un rapporto speciale con qualcuno? I tuoi prossimi progetti?

“Beh devo dire che abbiamo creato un gruppo di amici carissimi con i quali sono continuamente in contatto, Guido, Valentina, Alessio e ci sentiamo ogni settimana se non addirittura tutti i giorni. L’anno prossimo io mi sposerò e verranno tutti al mio matrimonio. Devo dire che sono persone eccezionali dal talento assoluto e Sergio è un regista straordinario il migliore con cui abbia mai lavorato. Sin dal momento in cui ho fatto il provino è scattato subito qualcosa tra di noi, lui per il provino mi ha dato tutta una serie di appunti intricati e complicati, credo che fosse la scena del settimo episodio in cui chiedo a Cosimo se avesse ucciso Albizzi. Io ho capito immediatamente cosa volesse il regista ed è stato bellissimo lavorare con lui per tutti gli 8 gli episodi, cosa rara peraltro, e mi piacerebbe lavorarci ancora in futuro. Ho finito di girare venerdì scorso Britannia per Amazon Prime e Sky e ho un ruolo completamente diverso, suppongo di essere un po’ la stronza della situazione, abbastanza cattiva. Sono una principessa celtica, una guerriera, e abbiamo finito di girare a Praga. Penso che la seconda serie partirà per la fine del prossimo anno inizio 2018″.

Segui le pagine Facebook Kit Harington e Richard Madden Italian FanRichard Madden FanJon Snow The Bastard Italia I Medici – Masters of Florence Italia, Annabel Scholey Italia


Thomas Cardinali

Giornalista pubblicista appassionato di cinema, serie tv e sport. Dopo aver gestito un blog e aver collaborato con testate nazionali (Romanews.eu, Blogdicultura, FilmUp) ed internazionali (melty.it) ho deciso di dedicarmi al nuovo progetto di Talky per un network indirizzato al pubblico under 30.

Vedi tutti gli articoli
Inline
Inline