La nuova stagione porta la rivoluzione in American Horror Story. Finalmente svelato il tema: My Roanoke Nightmare. L’ambientazione è il Nord Carolina, in una zona ‘tranquillamente’ sperduta dove, nel 1590, 117 coloni scomparvero.

L’ATTESA. Nessuna notizia su questa fantomatica season 6, mesi di immagini e di video senza un titolo o un argomento. Giovedì scorso, finalmente, il pilot di My Roanoke Nightmare: chapter 1 sul canale FX, ma nessuna sigla e una novità assoluta: il racconto dei personaggi prende la forma del documentario, uno show televisivo based on a true story, come si legge all’inizio. Sono due i livelli della storia: il racconto degli sventurati coniugi Miller, Matt e Shelby, interpretati da Andre Holland e Lily Rabe, e la rappresentazione della loro vicenda con Cuba Gooding Jr. e Sarah Paulson negli stessi ruoli e la sempre splendida Angela Basset, contraltare di Adina Porter.

Una narrazione inedita per American Horror Story di Ryan Murphy che funziona e riscopre la tensione delle prime due serie- capolavoro, Murder House e Asylum.

GLI ATTORI: Oltre alle già citate Sarah Paulson, Lily Rabe e Angela Basset, torna in questa stagione un’inquietante Kathy Bates per infestare il bosco e la casa dei coniugi Miller, assieme a Wes Bentley, visto in un rapido fotogramma nella prima puntata. Da credits attendiamo anche Evan Peters -che si celi dietro al terribile uomo maiale del video nel sottoscala?-,  Cheyenne Jackson e Denis O’Hare.

La CURIOSITÀ e il legame alle serie precedenti: Nell’undicesima puntata di Murder House, Billie Dean (Sarah Paulson) fa riferimento alla vicenda dei coloni di Roanoke parlando con Violet (Taissa Farmiga).

 

In sintesi: ottime premesse, non vediamo l’ora che arrivi stanotte!

 

Emma Di Lorenzo


Commenta su Facebook!

emmadilorenzo

Vedi tutti gli articoli

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi