Siamo arrivati ad un nuovo episodio di Doctor Who scritto dal celebre Mark Gatiss, co-produttore della serie insieme a Steven Moffat ormai dall’inizio del newverse. 

Non ero affatto sorpresa dal sapere che il Dottore conoscesse il film Frozen anziché Terminator, chissà quante volte l’avrà visto nel caveau assieme a Missy.

  • Episodio, i Guerrieri del Ghiaccio e gli Alpha Centauri

Mark Gatiss ha riportato non solo i Guerrieri del Ghiaccio, ma per un breve momento ha riportato dei personaggio del Classico Doctor Who, gli Alpha Centauri, che non si vedevano nello show da ben 43 anni.

Descritti dal Dottore di Jon Pertwee come “esapodi ermafroditi”, questi alieni col nome di Alpha Centauri debuttarono nel 1972 nell’episodio La maledizione di Peladon. In quegli anni, senza ovviamente ottimi effetti speciali, queste creature sembravano degli enormi pupazzi tentacolati e provocarono così un po’ di ilarità durante gli episodi. Nel 2017 però, li abbiamo rivisti in chiave moderna nel primo episodio di Matt Smith, dove abbiamo avuto solo uno scorcio del bulbo oculare che cercava il prigioniero zero nascosto in casa di Amelia Pond.

Inoltre, con l’apparizione di un rappresentante degli Alpha Centauri, Gatiss approfondisce la mitologia dei Guerrieri del Ghiaccio, con una fiera e forte imperatrice marziana che preferisce avere l’opinione di una donna al rumore fastidioso che emettono gli uomini. Adorato. Il Dottore informa Bill che “Questo potrebbe essere l’inizio dell’età d’oro marziana” rappresentando quindi il punto di svolta della loro razza e il loro nuovo inizio.

I Guerrieri di Ghiaccio hanno debuttato in Doctor Who quasi 50 anni fa, nel novembre del 1967, e rapidamente sono diventati uno degli avversari più popolari. Dopo una lunga assenza, Gatiss li ha riportati di nuovo nella Guerra Fredda di Matt Smith del 2013. Stranamente, in tutti questi anni li abbiamo visti sulla Terra, sulla Luna e su Peladon, ma fino ad ora non li avevamo mai visti sul loro pianeta di origine Marte.

 

  • Missy e il Dottore

Nardole viene completamente omesso da questo episodio, servendosi di lui per chiedere aiuto a Missy. A meno che non me la sia persa, non viene fornita alcuna spiegazione sul perché il Tardis fa marcia indietro e torna sulla Terra, apparentemente di propria iniziativa, abbandonando il Dottore e Bill. E questo è stato il motivo per far uscire dal caveau Missy, finalmente direi.

Amo il tema corale e profondo che si dà a Missy, una soundtrack eccellente, che sembra proprio a suo agio all’interno del Tardis. Ma ciò che ci ha fatto andare fuori testa son state due cose: il loro avvicinamento e il “Dottore, per favore dimmi, va tutto bene?” E qui iniziano le teorie di complotti e panico generale.

 

La prima ipotesi può riguardare la sua ultima finta rigenerazione, in cui qualcosa è andato storto. Cosa succede se non puoi interrompere il processo di rigenerazione quando lo avvii e il Dottore in qualche modo non ne era a conoscenza? E adesso il processo sta accadendo, lentamente, e solo un essere sensibile al tempo come Missy e anche il Tardis a questo punto, spiegando il motivo del suo abbandono, possono percepirlo? Sembra che la descrizione di Moffat riguardo la more di Twelve sia “impulsiva e sconsiderata”, un po’ come una mossa stupida e inutile come quella assistita con Clara, e avendo i due moltissimi parallelismi questa stagione, sarebbe adatta.

Una seconda ipotesi riguarda ancora l’episodio Oxygen, in cui il Dottore anche qui sta ancora tenendo a bada la sua rigenerazione e la cecità, la finta rigenerazione, erano solo delle conseguenze di quell’evento.

 

 

Dobbiamo dire però che la tensione sessuale tra Missy e il Dottore sembrava così alta che per un minuto stavo seriamente domandandomi se stavamo per scoprirlo. Grazie Gatiss per questo.

  • Considerazioni finali 

Però adesso è tempo di far succedere qualcosa di grosso ed emozionante per la trama orizzontale, se non inizierà qualcosa alla fine della 10×10 mi sentirò attaccata personalmente. Questa sarà l’ultima stagione di Twelve e Missy, quindi mi aspetto qualcosa di grande e costruito per bene, non vorrei vedere il tutto frettolosamente in un episodio finale.

Si, sono ancora in trepida attesa nel scoprire come arriverà il Master di John Simm e che ruolo avrà in questo nuovo Doctor Who.

“Why is there still no setting for wood.” Perché il cacciavite sonico del Dottore dopo più di 50 anni ancora non funziona col legno? Ce lo domandiamo tutti Dottore, tutti.

amorevolmente vostra,

Maira

Aggiungetemi su Facebook Qui

CLICCATE QUI Per scoprire il motivo del rifiuto di Alan Cuming come tredicesimo Dottore

 

 

 


Commenta su Facebook!

mairavista

Companion del Doctor. Blogger di serie TV. Bionda dentro. Per info andate a pagina 394.

Vedi tutti gli articoli