Ryan Kelley ha tenuto un panel alla convention di Roma della Nemeton parlando della sua avventura in Teen Wolf e di tanto altro!

 

La Nemeton di Roma è stata l’ultima convention su Teen Wolf organizzata dalla Fantasy Events, anche perché la serie è stata cancellata. Nella splendida cornice dell’Hotel Sheraton abbiamo avuto il piacere di essere invitati e di assistere a diversi panel. Uno è stato quello di Ryan Kelley, che nella serie interpreta Parrish. L’amato Hellhound è stato sommerso di “sei bellissimo”, ma anche domande molto interessante a cui ha risposto dando anche dei leggeri spoiler sul finale della serie.

ryan-teen-wolf-3

Cosa ami di Teen Wolf?

“Di Teen Wolf amo tutto questo (si riferisce alla situazione, la Nemeton ed i fan). Ho fatto altri show ma non hanno ricevuto questo successo. È incredibile quello che mi fate provare, quello che vedo sui social network. Odio che lo show stia finendo e che non possa andare avanti. Purtroppo con alcuni attori ho girato solo un paio di scene e li ho conosciuti in ritardo. ”

Parrish potrebbe essere il fratello morto e scomparso di Isaac?

“Non penso che Parrish possa essere il fratello di Isaac. La serie sta finendo e sarebbe una buona storyline ,ma ce ne sono altre da concludere. Sarebbe stato figo e interessante, se la serie fosse proseguita”.

Con quale personaggio femminile vorresti avere una storia d’amore?

 “Vi ricordate la scena in cui Chris Argent era impalato con una barra sullo stomaco? Volevo baciarlo! Credo che Stiles abbia feeling con Lydia , la scena dove sono schiena contro schiena è forte. Non c’è altro, sono tutti accoppiati! Forse Malia, ma va con tutti e non è il caso”.

Che finale vorresti per Parrish?

 “Ho già pensato a questo: vorrei che Parrish si mettesse in proprio ed aprisse un’agenzia di investigazione con Lydia. Senza romanticismo, ovviamente, perché lei starebbe con Stiles”.

ryan-teen-wolf

Cosa avresti voluto essere se non fossi diventato un attore?

“Fin da bambino ho recitato, non ho mai pensato ad altro. Avevo le idee chiare, però questo lavoro mi permette anche di scherzare sul palcoscenico. Se non avessi fatto questo, forse qualcosa con gli animali”.

Qual è il tuo genere di film preferito e quale ti emoziona di più?

“Vedo sempre “The Maze Runner” (risate ndr). Parlando seriamente guardo moltissime serie tv, forse anche troppi film, ma uno dei miei attori preferiti è Leonardo DiCaprio”.

Nelle scene in cui sei nudo ti sei mai sentito a disagio ed hai avuto dei trucchi per combatterlo?

“Non mi sentivo totalmente a mio agio, all’ inizio. Andavo sempre in giro mezzo nudo con questo piccolo costume. L’ abbiamo presa sul ridere. Dato che Dylan è invece uno che si imbarazza facilmente, una volta ho indossato delle mutande con la faccina sorridente e lui continuava a chiedere cosa stava succedendo perché ridevano tutti. Mi mettevo anche i calzini nelle mutande per farlo sembrare più grande (risate ndr).

(Credits: Fantasy Events)
(Credits: Fantasy Events)

Com’è stato girare “Ben Ten”, ti senti più Ben Ten o Parrish?

“Parrish è un professionista e sa usare una pistola, io invece sono più simile a Ben Ten, disordinato e creo confusione. Sono più simile a Ben Ten soprattutto per la pistola, meglio che non ne abbia una  in mano una perché sarei pericoloso”.

Qual è il tuo rapporto con i Ghost Riders, sei tu l’eroe che li sconfiggerà?

“In questa stagione il segugio infernale sarà fondamentale per combattere i Ghost Riders. Abbiamo visto che Parrish non è scomparso come tutte le persone che hanno subito il loro colpo di pistola. Mi piace l’ aspetto mitologico del mio personaggio, un segugio infernale.

Preferisci fare le scene da “bad guy” o bravo ragazzo?

“Preferisco essere quello buono, anche se solitamente i cattivi hanno più scene d’azione movimentate. All’inizio quando compariva il segugio infernale era quasi incontrollabile. C’è questa dualità del personaggio che mi permette di fare delle scene “da cattivo””.

ryan-teen-wolf-2

Come hai scoperto il casting di Teen Wolf e volevi proprio questa parte all’inizio?

“Mi sono presentato sul set e ho preteso di essere dello show (risate ndr.). Conosco il produttore esecutivo di Teen Wolf, Russel. Avevo fatto un film con lui e sapevo già che il telefilm fosse in fase di sviluppo. Non ho ottenuto il primo anno la parte di Scott soprattutto per motivi di corporatura, il secondo anno invece ho fatto l’audizione per Isaac e niente, poi finalmente per Parrish! Ho pensato che sarebbe stato il personaggio giusto per me,  proprio perché gli assomigliavo fisicamente e finalmente ho ottenuto la parte”.

Qual è il più bel libro che hai letto?

“In generale mi piacciono i libri in cui viene creato un nuovo mondo e viene sviluppata una storia. Ho letto “Red Rising” e in Italia è presente solo il primo libro, non riuscivo a metterlo giù anche se dovevo lavorare”.

Qual è stata la tua reazione quando hai scoperto che sarebbe stata l’ultima stagione?

“È una notizia dolce amara perché siamo stati insieme per così tanto tempo, fortunatamente la notizia non è arrivata alla fine delle riprese e lo abbiamo saputo a 10 episodi dal termine. Abbiamo potuto concludere insieme, senza aspettare la sorte del telefilm. Chi c’era dalla prima stagione è cresciuto nel telefilm, Tyler è partito come un ragazzino e ora è un uomo. Alcuni show vanno avanti per così tanto tempo che poi rovinano le prime stagioni. Comunque sei stagioni di Teen Wolf sono un traguardo importante nel business delle serie, è una cosa che non capita spesso. Credo sia il momento giusto, anche se avrei preferito soltanto un’altra stagione. Gli ultimi due episodi faranno piangere e saranno davvero emozionanti”.

Segui la pagina Teen Wolf Italia (Cllicca qui e metti mi piace su Faceook)!

 


Thomas Cardinali

Giornalista pubblicista appassionato di cinema, serie tv e sport. Dopo aver gestito un blog e aver collaborato con testate nazionali (Romanews.eu, Blogdicultura, FilmUp) ed internazionali (melty.it) ho deciso di dedicarmi al nuovo progetto di Talky per un network indirizzato al pubblico under 30.

Vedi tutti gli articoli